Mercedes W13
Sport

Formula 1: Mercedes W13 l’auto della rivincita

Presentata Venerdì 18 febbraio la Mercedes W13 che Lewis Hamilton e il suo nuovo compagno George Russell, ex pilota Williams, guideranno per il Mondiale di F1 2022.


Si riparte da zero” così ha esordito Toto Wolff alla presentazione della Mercedes W13, l’auto che segnerà il passaggio delle Frecce d’argento più agguerrite che mai in questa nuova era di Formula 1. Inoltre Wolff ha sottolineato che l’uscita di scena di Michael Masi dalla Direzione Gara della F1, non ha nulla a che fare con la rinuncia all’appello Mercedes contro la Federazione per la vicenda Abu Dhabi.

Non c’è che dire: Ferrari F1-75 e Mercedes W13 sono due monoposto agli antipodi. Della nuova Freccia d’argento risaltano all’occhio le pance strette estremamente corte e sagomate. James Allison, CTO di Brackley, e Mike Elliott, direttore tecnico della squadra otto volte campione del mondo Costruttori dal 2014 al 2021, hanno scelto una macchina molto lunga spostando l’abitacolo in avanti e il motore subito dietro.
Dopo uno shakedown di 100 km a Silvestone, la W13 scenderà in pista a Barcellona la prossima settimana.

Tra l’altro la giornata a Silverstone è avvenuta in una giornata molto ventoso. Russell non ha potuto resistere a commentare le condizioni avverse durante il suo stint: “Non sono molto sicuro di quanti di voi siano nel Regno Unito in questo momento… ma direi che è il giorno più ventoso che abbia mai vissuto nella mio carriera nel motorsport “.

Hamilton: “Non ho mai pensato al ritiro”

La presentazione per la nuova Mercedes è stata l’occasione per Wolff e Lewis Hamilton per archiviare il 2021.

Lewis era sparito anche dai social per 55 giorni e in molti hanno ipotizzato un suo ritiro. Ma l’ex campione del mondo ha invece dichiarato di non aver mai pensato ad un ritiro e che con una F1 così drasticamente cambiata, compreso il suo nuovo compagno di squadra, le emozioni sono le stesse di quando ha iniziato.

Lewis Hamilton ha parlato della sua pausa invernale e del ripristino di cui aveva bisogno per prepararsi a conquistare quello che sarebbe un ottavo record mondiale di piloti di Formula 1 e il settimo con la Mercedes.

Avevo la mia famiglia intorno a me. Alla fine sono arrivato a un punto in cui mi sentivo come se dovessi attaccare di nuovo iniziando un’altra stagione con Toto e George. È emozionante vedere George entrare e portare la sua energia in tutta la squadra e penso che sarà una stagione emozionante. Amo fare quello che faccio ed è un tale privilegio lavorare con questo grande gruppo di persone; ti senti davvero parte di una famiglia e di una squadra dove si lavora per un obiettivo comune.

Lewis Hamilton

Penso che quello che ha fatto sia stato assolutamente giusto, uscire dal microcosmo della Formula 1 e farsi da parte, e oscurarsi socialmente. Ed è tornato con una grande mentalità. È positivo, è determinato e ancora una volta le avversità che gli sono state lanciate lo renderanno più forte. E come ha detto, è in modalità di attacco“.

Toto Wolff Team Principal