triumph tiger
2 Ruote

Triumph Tiger 1200 – 2022: azzardo o rivoluzione?

La nuova Triumph Tiger 1200 rappresenta una mosca bianca nel suo genere. Ruota da 21″ e trasmissione a cardano si vedono per la prima volta in una moto del segmento maxi enduro. Soluzioni innovative e controcorrente. Azzardo o rivoluzione?

Triumph Tiger

L’abbiamo vista in anteprima a Eicma e ora eccola in versione definitiva. La nuova Triumph Tiger 1200 2022 è stata presentata ufficialmente e fa subito discutere.

Dopo 9 anni dalla sua presentazione l’enduorna di Hinckley più che rinnovarsi si rivoluziona. Cambia tutto, fino all’ultimo bullone. Il progetto nasce attorno al tre cilindri 1160 cc della Speed Triple 1200 RS (qui la nostra prova) che fa da punto di partenza.

Triumph Tiger

Le cinque sorelle

Ma se il motore è ormai una vecchia conoscenza, quello che caratterizza la nuova Tiger è senza dubbio l’abbinamento alla ruota da 21″ e, soprattutto, alla trasmissione a cardano. Tranquilli, c’è anche la versione da 19″!

Anzi, a dire la verità, le versioni disponibili sono ben 5. La base ovviamente è in comune per tutte le varianti, che sono divise in: GT, GT Pro, GT Explorer, Rally Pro e Rally Explorer.

Le GT sono equipaggiate con ruota anteriore da 19″, mente le versioni Rally montano, come detto, il 21″. Ma vediamole nel dettaglio.

Triumph Tiger

Triumph Tiger 1200 GT, GT Pro E GT Explorer

Le versioni più stradali del progetto Tiger sono suddivise in tre varianti: GT, GT Pro e GT Explorer. Tutte sono equipaggiate con ruota da 19″ all’anteriore e da 18″ al posteriore. Montano sospensioni semiattive Showa con escursione di 200 mm.

La differenza tra le 3 versioni è nella dotazione (la entry level non ha mappa Raider, quickshifter, cruise control e cavalletto centrale). La Pro monta un serbatoio da 20 litri che cresce fino a 30 nella Explorer. L’altezza da terra è di 850 mm e il peso è rispettivamten di 240 kg, 245 kg e 255 kg.

Triumph Tiger

Triumph Tiger 1200 Rally Pro e Rally Explorer

le versioni off-road, come per le stradali, offrono forcella Showa semiattive, ma con escursione  allungata a 220 mm. Il mono posteriore, anche questo marchiato Showa offe la regolazione automatica del precario.

Le Rally montano ruota anteriore da 21″ e posteriore da 18″. La sella può essere regolata su due posizioni, 875 o 895 mm da terra.

Entrambe sono dotate della mappa Off-Road e differiscono esclusivamente per la capienza del serbatoio: 20 litri per la Pro e 30 litri per la Explorer. Il peso in ordine di marcia è di 249 kg la Pro e 261 kg la Explorer.

Motore

Il propulsore è il 3 in linea 1200 cc della Speed addolcito nella potenza, che qui rende a 152 cv per una coppia massima di 130 Nm a 7000 giri. Come nella sella minore Tiger 900 anche qui troviamo il T-Plane che simula l’erogazione di un bicilindrico ai regimi più bassi.

Triumph Tiger 1200

Ciclistica

Il telaio è tubolare in acciaio accoppiato a un telaietto reggisela in alluminio e forcellone Tri-link. L’impianto frenante vede pinze Brembo Stylema su dischi da 320 mm all’anteriore e da 282 mm al posteriore.

Elettronica

Non poteva mancare un super reparto elettronico gestito da piattaforma inerziale a sei assi che permette di gestire tutti i controlli dal display TFT da 7″. Quattro mappe disponibile per tutti i modelli (Rain, Road, Sport e Rider) oltre alla Off-Road disponibile solo per i modelli Rally.

Triumph Tiger

Disponibilità

Le nuove Triumph Tiger 1200 saranno tutte disponibili nel colori Snowdonia White al quale si aggiungono il Sapphire Black e Lucerne Blue per le GT Pro e Explorer e il Sapphire Black e il Matt Khaki per le versioni Rally.

I prezzi: 19.300 euro per la Tiger 1200 GT, 21.700 euro per GT Pro, 23.500 per la GT Explorer, 22.700 euro per la Rally Pro e 34.600 per la Rally Explorer. Per maggiori info visitate il sito triumphmotorcycles.it