sbk-GP di Spagna
Sport

Superbike a Jerez

Doppietta di Toprak Razgatlioglu nel GP di Spagna che consolida il primato in classifica. Jonathan Rea non trova il giusto feeling con la sua moto.

Il GP di Spagna di SBK si è corso ma solo la domenica. Niente Superpole Race ma solo le due manche “lunghe”, Gara 1 e Gara 2. Questo in seguito all’incidente in cui ha perso la vita il giovane pilota spagnolo, solo 15enne, Dean Berta Vinales

Un minuto di silenzio

DEAN BERTA VINALES

Doveroso ricordare il momento di grande dolore e commozione quando è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Dean Berta Vinales prima dell’inizio del GP di Spagna di SBK.

Presente anche il cugino Maverick. Il giovane pilota è morto a seguito di un incidente nel corso della gara1 della SuperSport300. Isaac Vinales non ha preso parte alla gara di SBK sullaa sua Kawasaki ZX-10 RR del Team ORELAC.

Gara 1 del GP di Spagna vinta dal turco…

La mattina del 26 settembre si è corsa Gara1 (annullata il sabato dopo la tragedia per la scomparsa del giovane pilota Dean Berta Vinales) dove si impone Toprak Razgatlioglu rafforzando così il primato nel Mondiale Superbike. Il pilota turco della Yamaha ha preceduto al traguardo la Kawasaki di Jonathan Rea e la Ducati di Scott Redding.

Jonathan Rea si ritrova in classifica a meno sei punti proprio da Razgatlioglu

Una vittoria pesante per Toprak, la 14° in carriera in Superbike, firmata dopo una lotta avvincente con Rea, in testa fino a sette giri dalla fine. Il pilota turco consolida il primato e le proprie ambizioni in chiave mondiale.

Quarta posizione per Andrea Locatelli, che ha visto sfumare il podio a un giro dal termine, quando ha dovuto cedere la sua posizione ad una scalpitante Ducati di Scott Redding. Ritiro per Rinaldi, caduto dopo quattro giri.

… e altra vittoria in Gara 2

podio GP DI Spagna

Gara 2, disputata nel pomeriggio, vede ancora protagonista Razgatlioglu che vince in volata su un più che efficace Scott Redding. I due piloti combattono per tutta Gara 2, con Redding sempre pericolosamente vicino fino a sferrare l’attacco sul leader del mondiale ma il turco riesce sempre a tornare in testa e passare sulla linea del traguardo a soli 113 millesimi da Redding conquistando così la sua decima vittoria in stagione.

Il divario dal sei volte campione del mondo Rea ora è di 20 punti

Rea in difficoltà

Rea in moto

Jonathan Rea accusa molte difficoltà nel guidare la sua Kawasaki. Lo abbiamo visto remissivo anche nei sorpassi che ha subito. In Gara 2 il britannico passa sotto la bandiera a scacchi in quinta posizione dopo Locatelli con un distacco di sei secondi dal vincitore e diretto rivale in classifica.

Rea riesce però a tenersi alle spalle le due Ducati di Axel Bassani e Michael Ruben Rinaldi, sesto e settimo rispettivamente.

Non tutto è perduto, gran premi da correre ce ne sono ancora ma il sei volte campione del mondo dovrà darsi da fare per conquistare il settimo titolo…

Qui le classifiche