Hamilton e Verstappen inn-auto
Sport

Lewis Hamilton domina il GP del Qatar

La pista di Losail ospita per la prima volta un gran premio di Formula 1. A due gare dal termine della stagione la lotta per il titolo è ancora apertissima.

Hamilton

l sette volte campione del mondo ha dominato per tutto il fine settimana del GP Qatar. E non sono mancate neppure qui le penalità, ma questa volta è toccato a Max Verstappen e a Bottas “arretrare” in griglia. L’olandese della Red Bull è stato punito con l’arretramento di 5 posizioni in griglia per non aver rallentato in regime di doppia bandiera gialla. Arretramento di 3 posizioni invece per il pilota Mercedes.

Dopo un’ottima partenza dalla prima casella della griglia, Hamilton ha controllato mantenendo un ritmo costante e rimanendo sempre in testa al gruppo. Una vittoria meritatissima, la seconda consecutiva dopo il Brasile. Hamilton è stato impressionante, ma lo è stato altrettanto il suo rivale Verstappen.

Dopo pochi giri l’olandese, scattato dalla quarta fila è riuscito a portarsi in seconda posizione e a mantenerla indisturbato fin sotto il traguardo, senza però mai avvicinarsi a Hamilton. I due dominatori del campionato arrivano a due gare dal termine (in Arabia Saudita e tappa conclusiva ad Abu Dhabi), separati da soli 8 punti.

L’attuale leader del Mondiale ha limitato i danni della partenza dalla settima casella dello schieramento prendendo il punto extra del giro più veloce ottenendo il record della pista di Losail.

Alonso sul podio dopo sette anni

Alonso

Ma per tutti i tifosi della Formula 1 la cosa più bella del weekend è stata sicuramente vedere Fernando Alonso sul podio. Lo spagnolo chiude terzo dopo aver sorpassato Pierre Gasly al via e aver difeso con le unghie e con i denti la posizione dagli assalti finali di Sergio Perez, anche grazie alla strategia del team che ha optato per una sola sosta ai box.

Una tattica tra l’altro molto rischiosa viste le tante forature che, negli ultimi giri, hanno costretto diversi piloti a una sosta aggiuntiva e non prevista. Il pilota spagnolo non è stato solo festeggiato dall’Alpine, ma dall’intero paddock che ha tributato allo spagnolo l’onore che merita un campione capace di tornare sul podio a distanza di sette anni.

Qui troverete tutti i risultati del GP del Qatar

FOTO: FORMULA1.COM