Antonio Giovinazzi in Formula E
E-Planet, Sport

Giovinazzi debutta nel Campionato mondiale di Formula E

Il 28 gennaio a Diriyah, in Arabia Saudita, avrà inizio il nuovo campionato di Formula E. Quest’anno tra i piloti debutta l’italiano Antonio Giovinazzi e noi, ovviamente, tiferemo per lui!

giovinazzi formula E

Antonio Giovinazzi ha superato la mancata conferma Alfa Romeo in F1 ed è pronto per una nuova avventura: la Formula E.

Lo scorso anno il pilota di Martina Franca ha firmato un accordo con il team Dragon-Penske per disputare l’intera stagione del campionato elettrico affiancando il brasiliano Sergio Sette Camara.

La Formula E non è una novità assoluta per lui: nel 2018 a Marrakesh aveva preso parte ai test con la allora Envision Virgin facendo registrare un crono simile a quello di Nyck De Vries, l’attuale campione del mondo del circuito elettrico. 

Ho sempre seguito la Formula E – ha dichiarato il pilota– e sono entusiasta di far parte della scuderia Dragon Penske Autosport. Sono grato a Jay Penske che ha subito dimostrato interesse nel volermi in squadra“.

Abbiamo un solo pianeta, che sfruttiamo al di là delle sue risorse. Crisi climatica, scomparsa delle foreste, oceani invasi dai rifiuti e perdita della biodiversità… sono problemi che riguardano tutti.
I più giovani l’hanno capito e continuano a chiedere di fare qualcosa 💪
La scelta sta a noi: stare fermi a guardare o intervenire per innescare un cambiamento.
Quest’anno grazie alla @fiaformulae avrò l’opportunità di dare ulteriore risalto a queste tematiche 🌍❤️

Antonio Giovinazzi

Nuove abitudini per Giovinazzi…

Tutto nuovo per lui, a partire dall’adattamento alla guida e a regole diverse. Lo stesso Giovinazzi ha ammesso che dovrà cambiare un pò le sue abitudini

Al mattino faccio fatica a svegliarmi quindi avere una sessione ale 7:30 sarà difficile e soprattutto perché poi si svolge tutto in un giorno, dalle 7:30 fino alle 16:30 quando ci sarà la gara. Tutto un continuo. Per un rookie questo non aiuta perché il fatto di dormirci su la sera può aiutarti per migliorare il giorno dopo. La prima gara a Diriyah è divisa in due gare e quindi avrò modo di dormirci su e capire sempre di più la macchina perché è quello il mio obiettivo: capire la macchina e migliorarmi sempre più“.

L’Italia torna ad avere un pilota in Formula E

Antonio Giovinazzi è l’unico pilota italiano a giocarsi il mondiale nel campionato delle elettriche. L’ultimo risale alla stagione 2017/18, con alcune comparsate del pilota piemontese Luca Filippi.

Giovinazzi

Prima di lui ha corso con le elettriche l’abruzzese Jarno Trulli (ha corso gli 11 ePrix della prima stagione con il quarto posto di Punta de l’Este nel 2014 come miglior piazzamento) e il pugliese Vitantonio Liuzzi che doveva partecipare con il team elvetico di Trulli nella seconda stagione ma non è mai partito.

L’Italia torna quindi protagonista in Formula E. Questo carica Antonio di una responsabilità che si traduce in forza, voglia di mettersi in gioco e di riuscire al meglio nell’impresa.

In Formula E inoltre il rapporto con il pubblico è più a stretto contatto, per cui, pandemia permettendo, il 9 e 10 Aprile a Roma è prevista un’accoglienza caldissima.

Il pubblico sicuramente dà tanta carica. Spero di vedere tantissima gente a Roma ma anche a tutti i Gran Premi perché a me dò tantissima carica“.

La musica per concentrarsi…

Antonio cerca la concentrazione tra nuovi e vecchi riti e nella musica:

Adesso l’unica cosa che faccio è sentire la musica per rilassarmi e per caricarmi. Sono un grande appassionato di Vasco Rossi che riesce a stimolarmi, a motivarmi ma anche, con alcuni pezzi, a rilassarmi. So benissimo che ad inizio campionato farò un pò fatica. Voglio comunque godermi questa esperienza e crescere sempre, gara dopo gara e cercare comunque di avere fino alla fine dei buoni risultati“.

Da parte nostra il miglior auspicio che la buona sorte possa sorridere a lui e a tutto il team Dragon-Penske!