E-Planet, Sport

Extreme-E Arabia: al Team di Rosberg il primo round

Riparte a Tabuq in Arabia Saudita la seconda stagione di Extreme-E, il campionato riservato a SUV elettrici prototipo che corrono in scenari estremi

Extreme E Arabia

Ieri è iniziata la seconda stagione di Extreme-E in Arabia Saudita. Non sono mancati i colpi di scena: penalità e addirittura una bandiera rossa a fermare la finalissima.
Nella scorsa stagione aveva trionfato il team Rosberg, che subito si è confermato tra i protagonisti guadagnando la finale, così come la squadra X44, di Lewis Hamilton.
In questa seconda stagione debutta il Team McLaren. Dopo un inizio difficoltoso, è riuscita a guadagnarsi un posto in finale, grazie alla vittoria nella Crazy Race, la manche che assegna un posto tra i perdenti delle qualifiche iniziali.

Prima semifinale

Tornano a sfidarsi i team X44 di Lewis Hamilton con Sebastien Loeb e Cristina Gutierrez, RXR di Rosberg con Johan Kristoffersson e Mikaela Ahlin-Kottulinsky e la squadra Xite Energy con Tamara Molinaro e Oli Bennett.
Sul traguardo, dopo un agguerrito fianco a fianco iniziale, è prima la X44. Sulla linea del traguardo Xite Energy batte la RXR che così viene estromessa dalla finale, a cui accedono solo i primi due equipaggi al traguardo. Ma ecco il primo colpo di scena: dopo pochi minuti la direzione gara affibbia una penalità di 10 secondi a Xite per aver abbattuto una bandiera e così RXR passa al secondo posto della classifica e si qualifica alla finale.

Extreme E Arabia

Seconda semifinale

Sulla griglia di partenza la Acciona di Carlos Sainz e Laia Sanz, la Andretti con Catie Munnings e Timmy Hansen e Chip Ganassi con Kyle LeDuc e Sara Price. Al via scattano bene le due donne di Acciona e Andretti. Allo switch Sara Price parte in testa mentre alle sue spalle Carlos Sainz combatte fianco a fianco con Timmy Hansen. Lo svedese però centra in pieno un cespuglio di erba chameaux nel tentativo di passare il rivale. La sua auto si capovolge più volte ma fortunatamente il pilota ne esce indenne. Garantito la finale per gli altri due Team.

Crazy Race

Sicuramente la gara più attesa: Jutta Kleinschmidt (ABT Cupra) sfida Kevin Hansen (JBXE), Lance Woolridge (Veloce) e Emma Gilmour (McLaren). Allo switch la battaglia si fa forsennata perché tutti i contendenti vogliono accedere all’ultimo posto rimasto per la finale. JBXE sembra avere la meglio ma la McLaren con Tanner Foust al volante si porta in seconda posizione e poi in prima con Nasser Al Attiyah (ABT Cupra) attaccato. Sul traguardo la debuttante McLaren arriva prima e i piloti festeggiano il successo come se fosse la vittoria finale!

La finale di Extreme-E in Arabia Saudita

La finalissima parte con schierati al volante Carlos Sainz, Sebastien Loeb, Tanner Foust, Sara Price e Mikaela Kottulinsky. Foust nei primi chilometri è troppo aggressivo e causa l’uscita di scena di McLaren; non si rende conto di quanto è vicina la Kottulinsky e la tampona violentemente strappandogli tutta la parte posteriore della carrozzeria. L’auto si capovolge più volte e per fortuna anche questa volta senza conseguenze fisiche per il pilota.

Ed ecco altro colpo di scena: la gara prosegue malgrado l’incidente e solo quando le quattro vetture ancora in gara raggiungono la zona dello scambio, i commissari dichiarano bandiera rossa. Indispettito Carlos Sainz che vede annullato il suo vantaggio. Dopo qualche minuto di discussione, la direzione gara decide di rifare la partenza, mantenendo però i distacchi. L’arrivo finale sembra già scritto, con Laia Sanz ad amministrare un enorme vantaggio nel secondo giro, seguita da Cristina Gutierrez di X44. Ma ecco che Johan Kristofferson, del Team Rosberg rimonta in un breve tratto, andandosi a prendere il gradino più alto del podio tagliando il traguardo con 2”48 di vantaggio sulla Acciona e 5”80 sulla X44, con la vettura di Chip Ganassi quarta.

Extreme E Arabia

La classifica finale della Extreme-E vede al comando la RXR con 30 punti seguito da Acciona con 18 punti. Terzo il Team X44 con 15 punti.

Classifica piloti: Kristoffersson e Kottulinsky primi con 25 punti davanti a Carlos Sainz e Laia Sanz a quota 18.
La prossima gara si correrà in Sardegna il 7 e 8 Maggio.