Streetfighter
2 Ruote

Ducati Streetfighter a new fighter in town

La nuova Streetfighter è la protagonista della 4 puntata della Ducati World Premiére 2022. La prima, una Panigale v2 spogliata delle sue carene alla portata di (quasi) tutti, la seconda un mostro pronto per la pista.

La Ducati Streetfighter V2 è quel tassello che mancava in un mercato che punta sempre più verso l’alto. Cilindrata di 955 cc, 153 cv, 101 Nm di coppia e un peso a secco di 178 kg.

Estetica

La linea è quella, cattivissima, della V4 addolcita nelle proporzioni e più filante. Compatta e agile è caratterizzata dal faro anteriore a V (il ghigno di Joker, dicono in Ducati) che incorpora le prese d’aria necessarie a canalizzare il flusso dell’aria. La differenza più evidente con la sorella maggiore è l’assenza delle alette aerodinamiche, non necessarie per le prestazioni meno estreme della V2, ma comunque acquistabili come optional dal ricco catalogo accessori.

Manubrio alto e largo e pedane riposizionate la rendono perfetta per l’uso sportivo-stradale. Anche la sella è stata riprospettata e ora si presenta con un0imbottitura maggiore e più comoda.

Ciclistica

Il motore è portante e ha funzione strutturale nella ciclistica della Streetfighter V2. Il bellissimo forcellone monobraccio è più lungo rispetto a quello della Panigale e il cannotto di sterzo ha un diverso angolo, ora è di 24°. Questo la rende più da strada che da pista, com’è giusto che sia per una moto dei questa categoria.

Streetfighter

Anche le forcelle Showa da 43 mm sono quindi tarate “più morbide” e sono completamente regolabili, così come il mono posteriore Sachs. Non manca l’ammortizzatore di sterzo, anche questo marchiato Sachs. L’impianto frenante Brembo completa la dotazione.

Elettronica

Il pacchetto elettronico prevede 3 riding mode (Sport, Road, Wet) gestibili dai comandi al manubrio e dal display TFT da 4,3”. La piattaforma inerziale IMU a sei assi comanda ABS Cornering EVO, Traction Control EVO 2, Wheelie Control EVO, Quick Shift up/down EVO 2, Engine Brake Control EVO.

After Market

Il catalogo Performance di Ducati è come sempre colmo di accessori per personalizzare tutti i modelli. Per la Streetfighter V2 sono disponibili, tra gli altri uno scarico Akrapovic omologato e uno destinato al solo utilizzo in pista, capace di aumentare la potenza fino a 157 cv e abbassare illeso di ben7 kg. Disponibile anche il kit monoposto.

La Streetfighter V2 sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati a partire dal mese di dicembre 2021 nella colorazione Rosso Ducati con cerchi neri a partire da 16.990 euro.

DUCATI STREETFIGHTER V4 SP

Streetfighter V4

La 4 puntata della Ducati World Premiére 2022 è stata anche l’occasione per presentare la Streetfighter V4 SP. 

Il modello top di gamma, contraddistinto dalla sigla Sport Production, non lascia spazio a dubbi sulle caratteristiche hypersportive dalla nuova Supernaked bolognese.

Migliora il rapporto peso/potenza grazie all’utilizzo di cerchi a 5 razze sdoppiate in carbonio più leggeri di 1,4 kg rispetto a quelli in alluminio e capaci di ridurre il l’inerzia all’anteriore del 26% e al posteriore del 46%, rendendo la moto più agile e leggera nei cambi di direzione.

Completano la super dotazione pinze freno Brembo Stylema R e sospensioni Öhlins Smart EC 2.0. Il motore è il 1103 cc da 208 cv e coppia di 123 Nm con frizione a secco antisaltellamento.

Streetfighter V4 SP è dotata di pedane regolabili in alluminio ricavate dal pieno, parafango anteriore in carbonio, batteria agli ioni di litio, cover frizione aperta in carbonio e tappo per la rimozione del portatarga.

Bellissima la nuova livrea Winter Test, ispirata alla colorazione nero opaco della moto utilizzate per i test invernali nella MotoGp e Superbike. Il tutto impreziosito da dettagli come le alette in carbonio con il tricolore e il numero progressivo sul manubrio.

Streetfighter V4

La Streetfighter V4 SP sarà disponibile, in configurazione monoposto nella livrea “Winter Test”, presso le concessionarie della rete Ducati da gennaio 2021a partire da 32.990 euro.