MotoGp di Portimao
Sport

MotoGp di Portimao il risveglio di Yamaha e Quartararo

Prima vittoria dell’anno per il Campione del Mondo in carica che chiude davanti alla Ducati di Zarco e all’Aprilia di Espargaro

Partiamo dalle cose belle della gara di MotoGp di Portimao. Il ritorno di Fabio Quartararo sul gradino alto del podio e la conferma di Aprilia che quest’anno si è presa un posto tra le protagoniste del mondiale. MotoGp di Portimao è protagonista di una gara maiuscola culminata col podio appena dietro alla Ducati.

Ducati luci e ombre

Luce per Zarco che dopo la pole conquista il secondo posto e Bagnaia che rimonta fino all’ottavo posto e ritrova il feeling con la sua rossa. Ombra per Miller, Bastianini e Martin (caduti) e il team VR46.
Bene, anzi benissimo anche la Suzuki che con Rins sfiora il podio dopo una splendida rimonta e Mir che viene falciato da Miller quando è il lotta per il podio proprio col ducatista.

MotoGp di Portimao

La gara di MotoGp di Portimao ha visto Marquez e Honda rimontare e chiudere in sesta piazza, ma lo spagnolo non è contento. È consapevole che né lui, né la sua moto sono in grado, quest’anno, di lottare per il titolo. Davanti a lui il padrone di casa, Oliveira, che con la KTM non riesce a bissare la vittoria nel Gp di Mandalika.

MotoGp di Portimao
Valentino Rossi torna in MotoGp (come spettatore) a Portimao

MotoGp di Portimao: le parole dei protagonisti

Ho ottenuto questa vittoria spingendomi fino al limite! Ad essere onesti, ho spinto così anche in Argentina e ad Austin, ma è soprattutto su questa pista che la nostra moto va particolarmente bene: il rettilineo non è troppo lungo e c’è tanto grip, il che vuol dire che siamo potuti tornare ad andare “a martello”.
Oggi mi sono sentito subito benissimo, dal Warm-Up in poi. In gara ho fatto un’ottima partenza e ho voluto guidare in modo aggressivo fin dall’inizio, perché sapevo che, se fossimo rimasti dietro ai nostri rivali, avremmo fatto fatica qui. Ma invece ce l’abbiamo fatta! Sono super felice, perché finalmente mi sono preso la prima vittoria della stagione. La cosa più importante per me è non arrendersi mai, e lo è stato anche oggi.

Fabio Quartararo – Yamaha
MotoGp di Portimao

Sono contentissimo, sapevo che avremmo potuto combattere per il podio e l’abbiamo fatto. Era molto importante sia per me che per il team fare bene per riprendere fiducia.Abbiamo fatto grandi passi in avanti e speriamo di poter continuare così.

Johann Zarco – Ducati

Sono molto contento! Oggi Fabio era imbattibile, io ho perso molto tempo all’inizio sia per una partenza non perfetta sia per la battaglia un po’ troppo dura con Alex Marquez. Poi sono riuscito a prendere il mio ritmo, che a dire il vero è stato molto buono, e alla fine ho tentato anche di attaccare Zarco. Il rischio però era troppo alto e così ho accettato il terzo posto. In ottica campionato è un grande risultato. Ancora una volta abbiamo dimostrato di poter lottare con i migliori

Aleix Espargaro – Aprilia
MotoGp di Portimao

Il nostro obiettivo di oggi era riuscire ad arrivare ottavi e ci siamo riusciti, perciò possiamo essere contenti. Non è stato facile, ma sia la mia squadra che la Clinica Mobile hanno fatto un grande lavoro, mettendomi nelle condizioni di gareggiare. In partenza ho cercato di stare tranquillo, ma non è stato semplice. Poi fortunatamente sono riuscito a trovare il mio passo e il mio feeling con la moto era incredibile nonostante avessimo avuto poco tempo per provare sull’asciutto. Sono soddisfatto del risultato e ora cercherò di riposare e recuperare il più possibile in vista di Jerez.

Pecco Bagnaia – Ducati

Ordine d’arrivo MotoGp di Portimao

1 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 41’39.611 165.3
2 Johann ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI 41’45.020
3 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing APRILIA 41’45.679
4 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 41’49.244
5 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 41’53.184
6 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 41’55.774
7 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 41’55.794
8 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 41’56.122
9 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 41’56.380
10 Maverick VIÑALES SPA Aprilia Racing APRILIA 41’57.674
11 Andrea DOVIZIOSO ITA WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 42’08.640 163.4 29.029
12 Luca MARINI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 42’08.860 163.4 29.249
13 Franco MORBIDELLI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 42’12.965 163.1 33.354
14 Remy GARDNER AUS Tech3 KTM Factory Racing KTM 42’19.816 162.7 40.205
15 Marco BEZZECCHI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 42’25.663 162.3 46.052
16 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 42’29.180 162.1 49.569
17 Darryn BINDER RSA WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 42’29.914 162.0 50.303

Out
2 Lorenzo SAVADORI
49 Fabio DI GIANNANTONIO
36 Joan MIR
43 Jack MILLER
33 Brad BINDER
23 Enea BASTIANINI
89 Jorge MARTIN

Moto2

Vince Joe Roberts davanti al nostro Celestino Vietti e Navarro. Il pilota italiano, grazie al secondo posto di Portimao vola in classifica mondiale a +36 punti dal più diretto concorrente.

MotoGp di Portimao

La gara è stata caratterizzata dallo spaventoso incidente che ha visto coinvolti dieci piloti, tutti illesi, caduti a causa della pioggia nel corso del nono giro. Fuoco, bandiera rossa, gara interrotta e miniGp di soli 7 giri al rientro in pista.

Moto3

Si impone lo spagnolo Garcia davanti a Masia e Sasaki. Giornata no per gli italiani che stanno lottando per il titolo. Migno e Foggia chiudono rispettivamente settimo e ottavo perdendo anche posizioni in classifica generale.

MotoGp di Portimao