MotoGp di Austin
Sport

MotoGp di Austin, Ducati & Gresini: che domenica Bestia…le

Capolavoro di Enea “Bestia” Bastianini che doppia il successo della gara d’esordio gestendo una gara difficile

MotoGp di Austin

Nella gara del MotoGp di Austin, gli italiani la fanno da padrone conquistando due delle tre gare disputate. Il “Bestia” Enea Bastianini mette tutti in riga nella classe regina, regolando un rinato Alex Rins su Suzuki e Jack Miller sulla Ducati ufficiale. Già dal sabato si era capito che Ducati aveva qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Cinque moto nei primi cinque posti della griglia di partenza, cosa mai successa nel mondiale!

MotoGp di Austin – La gara

Il riminese parte bene dalla quinta casella e si piazza subito nel gruppo di testa. Poche tornate e si piazza dietro al leader Miller, ma a sette giri dalla fine ecco il capolavoro: sorpasso “studiato” a tavolino e via a dare gran gas per allontanare i pericoli. Alle sue spalle la gara la fanno le Suzuki che risalgono con Rins e Mir, ma solo il promo riesce ad agguantare il l’australiano della Ducati e beffarlo soffiandogli il secondo gradino del podio. Altra giornata a metà per Pecco Bagnaia che dopo le splendide prove chiude quinto dietro all’altra Suzuki di Joan Mir

Super gara di Marc Marquez che dopo un problema in partenza si ritrova ultimo alla prima curva e comincia la sua rincorsa. Ne mangia uno via l’altro con una guida “pazza” che non si vedeva da anni, spettacolo puro! Alla fine chiude al sesto posto, stremato, incazzato e felice. Dietro di lui il poleman Jorge Martin che precede il compagno di squadra Johann Zarco e il Campione del Mondo Fabio Quartararo con la Yamaha che chiude la top 10.
Il pilota del Team Ducati Gresini comanda ora la classifica mondiale con 61 punti davanti ad Alex Rins con 56 e Aleix Espargaro con 50.

MotoGp di Austin podio

Arretrati gli altri italiani con Franco Morbidelli (Yamaha), Andrea Dovizioso (Yamaha) e Luca Marini (Ducati) rispettivamente quindicesimo, sedicesimo e diciassettesimo. Fabio Di Giannantonio (Ducati) chiude penultimo, ventunesimo. Out Marco Bezzecchi (Ducati).

Gran Premio di Austin – Moto2

Nella classe intermedia vittoria del nostro Tony Arbolino che precede Ogura e Dixon. Fuori Celestino Vietti che cade quando era in testa solitario. Stessa sorte per il suo diretto concorrente nella classifica mondiale Aron Canet che scivola quando si trovava in prima posizione. Battaglia rimandata a Portimao.

Arbolino

Gran Premio di Austin – Moto3

In Moto2 nulla da fare per Denis Foggia e Andrea Migno che devono arrendersi a uno spettacolare Jaume Masia che beffa i due italiani. Il pilota romano della Honda Leopard, grazie al secondo posto e alla caduta di Sergio Garcia, comanda la classifica iridata davanti allo spagnolo e a Migno. 

Masia

L’impresa di Danilo Petrucci

Chiudiamo con l’impresa di Danilo Petrucci che fa doppietta all’esordio in MotoAmerica Superbike. Il pilota ternano conquista il primo posto sia in gara 1 che in gara 2a bordo della Ducati Panigale V4 R del Team Warhorse Hsbk.

“Tornare a vincere su una Ducati è stato bellissimo, sono contento per questo team che da tempo non vinceva” 

Queste le sue parole dopo la vittoria del sabato. Domenica Petrucci ha scritto sul suo casco “The Handyman”, il tuttofare… In onore della sua carriera che lo ha visto protagonista in diverse discipline, ultima la Dakar 2022 che lo ha visto vincitore di una tappa al suo esordio tra le dune africane.
Danilo il nostro eroe!