MotoGp del Giappone
Sport

MotoGp del Giappone: vince Miller, Pecco out all’ultimo giro

Domenica dolce amara per Ducati. Festeggia una vittoria ma si dispera per uno zero pesante

MotoGp del Giappone

La gara del MotoGp del Giappone ha visto la prima vittoria di stagione del pilota Ducati e, allo steso tempo, una battuta d’arresto pesante per il suo compagno. L’australiano in rosso, partito dalla settima posizione, si mette in testa alla fin dai primi giri e mette in ghiaccio la vittoria allungando subito sugli avversari. Il podio se lo giocano Binder con la KTM e Martin con la Ducati Pramac. Il sudamericano passa lo spagnolo all’ultimo giro e conquista la seconda piazza.

Bagnaia torna dal MotoGp del Giappone con uno zero

MotoGp del Giappone

La notizia della gara del MotoGp del Giappone però, è il clamoroso flop di Bagnaia che chiude un weekend storto nel modo peggiore. Il pilota Ducati, sempre nelle retrovie, trova negli ultimi giri la forza di attaccare il suo avversario diretto nel mondiale Quartararo solo all’ultimo giro. Nella foga del sorpasso però, decisamente poco studiato e frettoloso, il piemontese si stende permettendo così al francese della Yamaha di allungare in classifica. Il distacco adesso è di 18 punti.

Colpo di scena iniziale

La gara comincia con il clamoroso rientro ai box di Espargaro con l’Aprilia che non accelera. Il motivo, che si scoprirà solo a fine gara è che il tecnico non ha tolto la mappa “slow” che si usa nel giro di allineamento. Risultato velocità max 100 km/h… Lo spagnolo cambia moto al volo ma parte ovviamente dai box dietro a tutti. Chiuderà sedicesimo, con la seconda moto che montava pure gomme sbagliate. Insomma, giornata da dimenticare. 

MotoGp del Giappone

Buon quarto posto per Marquez che partiva dalla pole fatta sul bagnato e ben si è difeso anche sull’asciutto della domenica.

Dietro di lui Oliveira, sesto Marini davanti a Vinales, Quartararo e Bastianini. A fuoco la Suzuki di Tsuda che esce indenne dalle fiamme.

I commenti di Miller e Bagnaia dopo il MotoGp del Giappone

Già dalla prima sessione di venerdì mi sentivo davvero a mio agio con la Desmosedici GP su questa pista e anche oggi sono riuscito a ritrovare le stesse sensazioni. Ieri ero abbastanza deluso di non essere riuscito ad andare oltre la settima posizione in qualifica sul bagnato, condizioni nelle quali solitamente sono competitivo, ma oggi in gara è andata diversamente. Sono riuscito a fare una buona partenza e una volta conquistata la prima posizione ho semplicemente fatto il mio ritmo. Credo di non aver mai guidato così bene in vita mia e questa è sicuramente la mia miglior gara di sempre. Sono anche molto contento di essere riuscito ad ottenere un’altra vittoria con il Ducati Lenovo Team prima perché i ragazzi della mia squadra danno sempre il massimo per me ed è bello poter festeggiare una terza vittoria insieme

Jack Miller
MotoGp del Giappone

Per prima cosa vorrei chiedere scusa alla mia squadra perché la caduta di oggi è stata solo dovuta a un mio errore. Rispetto al warm up di questa mattina, non avevo un buon feeling con la moto e ho fatto una manovra troppo ambiziosa nel tentativo di sorpassare Fabio. Speravo che, se lo avessi passato, magari avrei potuto approfittare di un eventuale errore di Viñales per recuperare altro terreno. In ogni caso, rifletterò su questo mio errore. L’unica nota positiva di oggi è stata la vittoria di Jack, della quale sono felicissimo. Ora cerchiamo di restare concentrati e pensare alla prossima gara di domenica a Buriram, in Tailandia

Pecco Bagnaia
MotoGp del Giappone

Moto2

Vince Ogura che accorcia sul capo classifica Fernandez che chiude secondo sul tracciato di Motegi. Solo 2 punti separano i due piloti che si giocheranno il mondiale in queste ultime gare. Terzo Lopez davanti a Dixon e Chantra. Raccolgono poco i piloti italiani: Arbolino sesto e Dalla Porta che chiude 15° vanno a punti. Caduto Vietti che dice addio alle chance mondiali insieme a Canet, finito nella ghiaia pure lui.

Moto2 Giappone

Moto3

Gara capolavoto di Guevara che precede Foggia e Sasaki. Male Migno che parte dalla sesta casella ma passa sotto il traguardo soltanto nono.

Moto3 Giappone