Max Verstappen
Sport

Max Verstappen metterà il numero 1 nel 2022

Fresco di vittoria l’olandese comunica che correrà con il numero 1 sulla sua Red Bull quando inizierà la sua difesa del titolo di Campione del Mondo di Formula 1 nel 2022.

A soli 24 anni, Max Verstappen si è guadagnato il diritto di cambiare il suo regolare numero di gara 33 dopo aver conquistato il suo primo titolo in modo carambolesco con un sorpasso all’ultimo giro a discapito del rivale di lunga data Lewis Hamilton nell’ultimo Gran Premio di Formula 1 ad Abu Dhabi.

Quando gli è stato chiesto di mettere il numero 1 sulla sua monoposto, Verstappen replica “Sì. Quante volte puoi farlo? Non lo so, forse è l’unica volta che posso nella mia vita. È il miglior numero in circolazione. Quindi lo metterò sicuramente sulla macchina.

È la prima volta che un’auto correrà con il numero uno dal 2014, quando Sebastian Vettel lo fece dopo aver vinto il suo quarto titolo consecutivo l’anno precedente.

Sebastian Vettel ultimo ad aver usato il numero 1 prima di Max Verstappen

Invece il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton ha sempre mantenuto il 44 sulla sua auto. Il numero 1 lo ha utilizzato solo in alcune prove libere.

Pace fatta tra Max Verstappen e Team rivale

Verstappen dopo aver vinto il suo primo titolo, diventando il primo pilota olandese a farlo, ha rivelato che il capo della Mercedes Toto Wolff si è congratulato con lui.

Toto mi ha mandato un messaggio congratulandosi per la stagione e che meritavo di vincere, è stato molto bello”.

E anche Hamilton ha fatto lo stesso, con il pilota della Red Bull. Verstappen riconosce il dolore che proverà il suo rivale: “Naturalmente aiuta se hai già sette titoli“, ha detto Verstappen. “Questo lo conforta un po’. Penso che se fosse stato il contrario, sarebbe stato più doloroso per me perché non ne avevo uno.

Lewis è venuto da me e si è congratulato. Deve essere stata molto dura in quell’ultimo giro. Dimostra anche il rispetto che abbiamo l’uno per l’altro.

congratulazioni tra Lewis e max

Naturalmente abbiamo avuto i nostri momenti difficili durante la stagione, ma ci rispettiamo. Ci siamo spinti l’un l’altro al limite ed è stato molto divertente correre contro di lui“.

Foto: formula1.com