MotoGp della Malesia
Sport

MotoGp della Malesia: Bagnaia a un passo dal mondiale

Il pilota Ducati azzecca la sua miglior partenza in carriera – parole sue – e va a vincere una gara determinante per il mondiale 

La gara di MotoGp della Malesia si apre con la doppia super partenza dei due contendenti al titolo. Bagnaia dalla dodicesima casella e Quartararo dalla quattordicesima, si ritrovano terzo e quinto all’ingresso della prima curva.

MotoGp della Malesia

MotoGp della Malesia, la gara

Martin, dopo una partenza (dalla pole) a cannone e un ritmo che nessuno avrebbe potuto tenere, si stende quando si trovava in testa. Bagnaia è superato da un Bastianini sempre più aggressivo, tanto che dai box gli mostrano un bel cartello con la scritta Bagnaia, a buon intenditor poche parole…

MotoGp della Malesia

Pecco passa, non senza difficoltà, il prossimo compagno di box che, capito il messaggio, evita rischi. I due si accompagnano fino al traguardo dando comunque spettacolo tra i cordoli di Sepang. Ottimo terzo per Quartararo che, nonostante un frattura, mantiene aperto il discorso mondiale che si chiuderà nell’ultimo Gp di Valencia.

Ai piedi del podio un Bezzecchi sempre meno Rookie e sempre più garanzia di risultai importanti che finisce quarto davanti a Rins e Miller. Chiudono la top ten Marquez, Binder, Zarco e Espargaro che con questo risultato saluta definitivamente le sue speranze mondiali.

Credo che la partenza di oggi sia stata probabilmente una delle migliori della mia carriera. Dopo essermi portato al secondo posto ho cercato di gestire al meglio la gara. All’inizio Jorge Martin stava spingendo davvero tantissimo, ma io sentivo che la gomma posteriore non mi consentiva di tenere il suo stesso ritmo. Sono rimasto calmo ed ho aspettato. Il momento più difficile è stato quando Enea Bastianini mi ha passato. Quando ho visto che ero più veloce, mi sono rimesso davanti e ho fatto tutto il possibile per ottenere la vittoria. Oggi era importante visto che Quartararo era terzo. Mancano solo due punti per vincere il titolo e a Valencia abbiamo davvero un’ottima chance visto che Fabio dovrà vincere la gara, mentre io mi posso permettere anche solo il quattordicesimo posto, ma voglio affrontare la gara come se fosse un weekend di gara normale e fare del mio meglio come sempre.

Francesco Bagnaia, Ducati
MotoGp della Malesia

Non è stata una gara facile, all’inizio la strategia era stare attento, poi è caduto Martin che era in testa, allora ho provato ad andare avanti passando Pecco cercando di fare ritmo. Qualcosa però non andava, nei tornantini non avevo trazione e mi ha ripassato. All’ultimo giro ero ancora attaccato, ma non avevo trazione e non potevo spingere per provare ad attaccare. È comunque un buon podio. Chiaramente dovevo stare attento con Pecco, passarlo a fine gare sarebbe stato troppo rischioso, poi ho visto il suo nome sulla tabella. In questi casi serve il buonsenso, la Ducati si sta giocando il Mondiale e vanno capite certe situazioni.

Enea Bastianini. Ducati Gresini
MotoGp della Malesia

Non mi aspettavo che Pecco vincesse. Alla fine, la cosa più importante per me è che mi sono divertito. Da tempo che non godevo così nel stare in sella, soprattutto in gara. Sono abbastanza contento. Poi vedremo, Valencia è una pista che mi piace. L’anno scorso però non è stata la nostra gara migliore. Dovrò lottare per la vittoria, è l’unica cosa che posso fare. Poi si vedrà, ma almeno voglio godermi l’ultima gara.

Fabio Quartararo, Yamaha
MotoGp della Malesia

Moto2

Harakiri di Ogura che si stende all’ultimo giro nel tentativo di un sorpasso ai danni di Arbolino che vince la gara. Dopo il weekend malese Fernandez, quarto, torna a casa con un +9,5 punti proprio sul giapponese che perde la testa della classifica. Sul podio Lopez secondo e Dixon terzo dopo uno spettacolare arrivo in volata.

Moto2 Malesia

Moto3

McPhee e Sasaki, piloti del Team Husqvarna capitanato da Max Biaggi, salutano l’addio dell’ex pilota romano dal suo ruolo con una splendida doppietta. Terzo Garcia, solo sesto Foggia che perde punti importanti in ottica mondiale. Tredicesimo e quattordicesimo posto per Bartolini e Migno. Brutta caduta per Nepa che riporta la frattura di tibia e perone della gamba sinistra. Stagione finita per il pilota abruzzese 

Moto3 Malesia