Sport

MotoGp d’Austria: terza vittoria di fila per Pecco Bagnaia

Il pilota Ducati domina davanti a Quartararo e il compagno di squadra Miller

MotoGp d’Austria

Gara senza storia quella del MotoGp d’Austria. Pecco scatta dalla seconda casella in griglia, dietro a Bastianini, ma con una partenza super si porta subito in prima posizione. Solo in compagno di squadra Miller prova ad impensierirlo, ma dopo un sorpasso e controsorpasso si piazza dietro al compagno “proteggendogli” le spalle dagli attacchi degli avversari.

Enea Bastianini

MotoGp d’Austria sfortunato per la Bestia

Enea Bastianini, partito dalla pole, è costretto al ritiro per un problema tecnico mentre combatteva per il podio. Spettacolare la gara di Fabio Quartararo che, in sella a una Yamaha che mal digerisce il ring, conquista sorprendentemente il secondo gradino del podio davanti alla seconda Ducati ufficiale guidata da Jack Miller.

MotoGp d’Austria

Quarto, anche lui protagonista di una strepitosa rimonta, Luca Marini su Ducati Mooney VR46. Quinto Zarco su Ducati Pramac davanti a Aleix Espargaro in sella a una Aprilia in difficoltà. Jorge Martin, in lotta per le prime posizioni fin dall’inizio della gara cade e chiude al decimo posto una gara che poteva vederlo protagonista. Peccato.

Martin e Bastianini

Buio per le altre Yamaha e le Honda, mentre Suzuki e KTM limitano i danni chiudendo la top ten.

Le dichiarazioni dei protagonisti del MotoGp d’Austria

È stato un bellissimo weekend. Non eravamo velocissimi, ma dopo la FP4 siamo riusciti a trovare una soluzione che ci ha permesso di essere competitivi in qualifica e costanti in gara. Per non rischiare di aver problemi, abbiamo fatto forse una scelta di gomma non del tutto corretta e negli ultimi giri ho un po’ sofferto, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Sono molto contento e non vedo di tornare in pista fra due settimane per la mia gara di casa a Misano

Francesco Bagnaia
MotoGp d’Austria

È un peccato che non abbia avuto un buon primo giro. Ma, in ogni caso, sento che oggi abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile per noi. Ci è mancato davvero poco per la vittoria, ma sono super contento della mia gara. Sento di aver scalzato via i nostri principali contendenti per tutto il weekend e, specialmente in gara, ho lotta come un leone. Oggi stavo rischiando al 100% per ventotto giri di fila, ma sono rimasto super concentrato. Ho commesso alcuni errori e perso il davanti così tante volte, ma i miei tempi di reazione e la mia concentrazione erano davvero buoni oggi. Mi sento fiero di me stesso! E anche se Pecco ha terminato davanti a noi, questo mi ha dato un incredibile botta di energia per le prossime gare.

Fabio Quartararo
MotoGp d’Austria Quartararo

Sono davvero contento per il risultato di oggi. Ho spinto al massimo per cercare di stare con Pecco fino alla fine, ma dopo che ho provato a superarlo ha alzato il ritmo ed è stato difficile per me replicare, ed ho poi iniziato a soffrire un po’ con le gomme verso la fine. Con Fabio e Jorge abbiamo lottato duramente per il secondo posto e speravo di poter avere la meglio, ma in ogni caso è il nostro secondo terzo posto consecutivo e l’obiettivo è continuare ad essere in lotta per il podio in tutte le prossime gare. È un ottimo momento per il team, quindi spero potremo continuare questo trend positivo anche nella nostra gara di casa a Misano

Jack Miller
MotoGp d’Austria Miller Bagnaia

MotoGp d’Austria Moto2

Storica doppietta per il Team Asia che conquista i primi due gradini del podio con Ogura e Chantra. Il pilota giapponese, grazie a questa vittoria va al comando della classifica generale. Terzo Jake Dixon ormai abbonato al gradino basso del podio (questo è il terzo della stagione).

MotoGp d’Austria Moto2

Disastro Italia

Domenica da dimenticare per i piloti italiani. Celestino Vietti butta al vento una grande rimonta sdraiandosi quando si trovava a lottare per il podio. Stessa sorte per gli altri azzurri in gara: Lorenzo Dalla Porta centra la Kalex di Tony Arbolino che si spegne all’uscita di curva 3. Risultato tutti e due out. Fuori anche Alessndro Zaccone che viene scaraventato a terra dalla sua moto e porta via in barella. Nessuna conseguenza per il pilota, ma gara terminata. Solo Nicolò Antonelli e Simone Corsi passano solo la bandiera a scacchi rispettivamente sedicesimo e ventesimo.

MotoGp d’Austria Moto3

Ayumu Sasaki vince nonostante due long lap penalty davanti al connazionale Suzuki e a Munoz che soffia il podio a Oncu all’ultimo giro. Il pilota giapponese è protagonista di una rimonta d’altri tempi: da diciottesimo a primo!

Moto3 Austria

Anche nella classe d’ingresso domenica difficile per i piloti italiani. Denis Foggia non riesce a mantenere il passo dei primi e tra mille difficoltà chiude dodicesimo. Brutto colpo per le sue speranze iridate. Il pilota Leopard si trova ora a – 49 punti dalla vetta. Tutti dietro di lui gli altri italiani: Nepa quattordicesimo e Ricki Rossi solo ventesimo dopo essere partito col quarto tempo in griglia