Moto Morini Seiemmezzo
2 Ruote

Moto Morini Seiemmezzo arriva in versione Street e Scrambler

Da settembre saranno disponibili nei concessionarie le medie nelle due versioni più chic del mercato

Moto Morini Seiemmezzo

Arrivano le Moto Morini Seiemmezzo nel versioni Street e Scrambler per dare una bella botta a un mercato già di per se pieno di bellezze. 

Moto Morini Seiemmezzo

Le due versioni di Moto Morini Seiemmezzo, denominate STR (la naked, dura e pura) e SCR (elegante e modaiola) hanno il compito di rilanciare lo storico marchio.

Gemelle diverse

Simili ma diverse, hanno carattere e personalità ben distinte e un design esclusivo. Un aspetto che abbraccia i gusti del pubblico e segue le mode senza però rinunciare a un tratto distintivo e indentificativo. Il design è lineare e pulito richiamando linee del passato trasportate ai giorni nostri con stile e personalità. 

Moto Morini Seiemmezzo STR

La Moto Morini Seiemmezzo “stradale” è caratterizzata da una guida sportiva e ergonomica. La posizione in sella è comoda e grazie alla triangolazione sella-pedane-manubrio azzeccata la guida risulta semplice e confortevole. Il srbatioio da 16 litri garantisce una buona autonomia anche per chi vuole affrontare tragitti medio lunghi. Inoltre, per chi è accompagnato, la sella garantisce ottimo comfort anche per il passeggero

Moto Morini Seiemmezzo

Moto Morini Seiemmezzo SCR

La versione “ruote alte” ha un carattere più dinamico e avventuroso. Le linee vintage non passano di certo inosservate e colpiscono sia davanti al bar sia nelle gite più impegnative. È caratterizzata dal parafango alto, la sella in cuoio, la forcella color oro e il piccolo cupolino che la rendono fashion ai massimi termini.

Moto Morini Seiemmezzo

Per entrambe i modelli il serbatoio è da 16 litri e garantisce un’autonomia elevata. Tecnicamente le due versioni sono simili: impianto frenante Brembo, gomme Pirelli e telaio in acciaio con forcellone in alluminio.

Moto Morini Seiemmezzo

Anche i cerchi sono uguali (nella misura, inteso). Sia la STR che SCR montano un 18” all’anteriore e un 17” al posteriore. Cambia la tipologia: in lega per la versione stradale e a raggi per la off-road.

Tecnica comune

La forcella da 43 mm è regolabile e garantisce un’ottima tenuta sia su strada che nelle avventura su strade bianche. Le sospensioni sono Kayaba, garanzia di qualità e prestazioni in qualsiasi situazione. 

Per entrambe la sella è a 810 mm da terra e, grazie alla sagomatura snella, offre una perfetta ergonomia per tutte le stature. Ottima, come dicevamo, anche la fattura del manubrio: larghezza e angolo sono perfetti sia per la guida sportiva on the road sia per le sparate in fuoristrada.

Tecnologica ma non troppo

Le Seiemmezzo non classiche ma anche moderne, grazie alla strumentazione TFT da 5” con comandi al manubrio retroilluminati che offrono ottima visibilità in qualsiasi condizione di luce. Il sistema Bluetooth integrato permette di gestire uno smartphone e due dispositivi auricolari senza distrazioni dalla guida.

Completa la dotazione di serie della Moto Morini Seiemmezzo il sistema di illuminazione full Led.

Moto Morini Seiemmezzo anche per neopatentati

La nuova media “pavese” è disponibile anche per possessori di patente A2 in versione con potenza limitata a 35 Kw. Per info sulle date di commercializzazione e i prezzi visitate il sito motomorini.eu

Moto Morini Seiemmezzo