Benelli Tornado
2 Ruote

Benelli Tornado 650. La sportiva di Pesaro che verrà

Potrebbe essere questa, sulla base dalla QJMotor 600RR, la nuova carenata della Casa Marchigiana

Benelli Tornado 650

In Cina è in vendita con il nome di QJMotor 600RR e probabilmente la nuova Benelli Tornado sarà la versione europea di questa media sportiva. Esisteva già, ma dopo gli ultimi aggiornamenti tecnici la media cinese è diventata molto europea, nelle linee e nelle dotazioni. Questo fa pensare che potrebbe arrivare anche da noi, vista la stretta parentela con Benelli e soprattutto, la voglia di Pesaro di tornare fra le carenate sportive. 

Benelli Tornado 650

L’originale Benelli Tornado Tre è un pezzo da Museo

Un tuffo al cuore quando, durante il nostro Motor Valley Tour abbiamo fatto tappa al Museo Officine Benelli di Pesaro. Quasi 4000 km a bordo della Benelli TRK 502 stradale, per godere delle bellezze del centro Italia, oltre allo spettacolo dei Musei auto e moto più importanti della Romagna e non solo. Vederla lì appena entri, nel suo classico verde/argento e con quelle due ventolone gialle sotto la sella che ancora oggi, dopo una ventina d’anni, ti dicono solo una cosa… Voglio correre! Bello. Ti fa tornare in mente quando l’hai provata a Monza nel 2003 alla presentazione… che bestia! E poi, qualche anno dopo la vedi correre in Superbike e ti emozioni di nuovo.

Museo Officine Benelli

Come dovrebbe essere la Benelli Tornado 650

Ma torniamo a noi e alla Benelli Tornado 2023 che potrebbe avere una carenatura bella filante, in linea con le ultime mode (alette comprese). Coda alta e sella bassa, fari full led e serbatoio che aumenta la portata a 18 litri. Il telaio rimane quello della TNT 600 che però qui vede incastonato un bel motorino 660 cc da 87 cv e 59 Nm di coppia. Non una potenza folle, ma abbastanza per divertirsi. Peccato per il peso che rimane un po’ alto rispetto alla concorrenza: 213 kg.

La dotazione è comunque di livello: freni Brembo a quattro pistoncini, sospensioni KYB regolabili, ABS e strumentazione TFT da 5 pollici. Aggiungiamo riding mode, controllo della trazione e presa USB-C per lo smartphone ed ecco che la piccola si mostra in tutta la sua spregiudicata insolenza.

E per finire…

E per finire parliamo prezzo. In Cina la 660RR è venduta a circa 6500 euro. Da noi, se mai arriverà potrebbe costare qualcosa di più, anche se speriamo di no. Aspettiamo, magari i ragazzi di Pesaro stanno preparando una bella sorpresa… Il prossimo appuntamento importante sarà EICMA 2022…